News

La Clinica Martin vi offre la possibilità di essere sempre aggiornati in tempo reale riguardo a promozioni, eventi e novità in ambito scientifico semplicemente seguendo la nostra sezione News.

15.05.20 - Conosciamo meglio la “Diga di gomma”
  • Diga
    Conosciamo meglio la “Diga di gomma” Conosciamo meglio la “Diga di gomma”

    Conosciamo meglio la “Diga di gomma”

Proponiamo di seguito un’approfondimento proposto dall’Accademia Italiana di Odontoiatria Conservativa sulla “Diga di gomma”, un dispositivo clinico indispensabile per ottenere riabilitazioni d’eccellenza.

Scopriamo perché è cosi d’aiuto sia per il clinico che per il paziente.

Fai Click qui!!

20.03.20 - Il bite sportivo
  • paradenti
    Il bite sportivo Il bite sportivo

    Il bite sportivo

Se pratichi sport, sia a livello agonistico che amatoriale, è importante chiedere consiglio al dentista, il quale oltre a tenere monitorati tutti i fattori di rischio ai quali potresti essere esposto potrà proporti un bite sportivo su misura per te.

Questo dispositivo aiuterà la tua postura contribuendo a migliorare le tue prestazioni atletiche oltre a proteggere la tua dentatura da possibili traumi.

08.01.20 - 10 consigli per il 2020. Inizia alla grande!
  • Happy 2020
    10 consigli per il 2020. Inizia alla grande! 10 consigli per il 2020. Inizia alla grande!

    10 consigli per il 2020. Inizia alla grande!

Cominciare con il piede giusto è importante in ogni campo! Scopri 10 consigli per cominciare alla grande questo 2020!

  1. Pulisci ogni giorno i denti con spazzolino e dentifricio. Usa FILO o SCOVOLINO per pulire gli spazi tra i denti per una migliore protezione da carie e infiamma- zioni gengivali.
  2. Il SANGUINAMENTO gengivale ripetuto è sintomo di gengivite o di parodontite. Non trascurarlo e fatti vedere dal tuo dentista!
  3. Il FUMO nuoce grandemente alla salute della tua bocca. È scientificamente pro- vato che aggrava le malattie delle gengive e rallenta la guarigione delle ferite chirurgiche nella bocca.
  4. L’ipersensibilità dentale può dipendere dalla dieta (cibi o bevande ACIDE) o da un uso non corretto di spazzolino (troppo DURO) o dentifricio (troppo ABRASI- VO). Dentista e igienista volentieri ti possono consigliare.
  5. La carie è legata a scorretta igiene dentale, a residui di cibi zuccherini rimasti a lungo tra i denti, a scarsa resistenza dell’organismo all’azione dei microbi della carie. Pulisci bene i denti più volte al giorno, evita i DOLCI fuori dai pasti, rinforza i denti con i dentifrici al FLUORO!
  6. Per prevenire la carie dei bambini sono utili le SIGILLATURE dei solchi sulla fac- cia masticante dei molari incominciando dai primi molari permanenti che spun- tano dopo i sei anni.
  7. La carie radicolare, che colpisce le radici dei denti allungati degli anziani, ha uno sviluppo molto rapido e distruttivo. Si previene con accurata pulizia e frequenti sciacqui con COLLUTORI al fluoro.
  8. Visite di controllo annuali o SEMESTRALI sono molto raccomandabili soprat- tutto per i ragazzi. Piccole carie scoperte in tempo si possono curare oggi con tecniche pochissimo invasive e con otturazioni invisibili.
  9. Anche gli IMPIANTI di titanio si possono ammalare! I batteri possono colpire i tessuti gengivali e ossei vicini all’impianto e causarne la perdita. Mantenete un’igiene scrupolosa di queste PROTESI e fatele controllare spesso dal dentista per allungarne la durata.
  10. Curiamo giornalmente bocca e denti come abbiamo cura di occhi, capelli, pelle del volto e delle mani. Un bel sorriso e un alito profumato sono un fantastico biglietto da visita e un mezzo di comunicazione più veloce di Facebook!
16.09.19 - La salute orale come investimento a lungo termine.
  • PIGGYBANK-POSED-B
    La salute orale come investimento a lungo termine. La salute orale come investimento a lungo termine.

    La salute orale come investimento a lungo termine.

Quanto costa la nostra salute orale? Identificare il peso economico di una malattia è utile per capire l’ammontare delle risorse che potrebbero essere risparmiate se tale malattia potesse essere parzialmente o completamente eliminata. Valutare l’entità dell’impatto economico delle malattie dentali sulla società fornisce informazioni rilevanti ai fini delle decisioni politiche in materia di sanità pubblica ed offre spunti importanti per valutare l’incidenza delle malattie orali sull’economia. I responsabili politici e istituzionali tendono ad attribuire priorità a malattie di alto impatto per la collettività come il cancro o le malattie cardiovascolari, mentre le patologie del cavo orale vengono spesso considerate di secondaria rilevanza sociale e quindi economica. In realtà, la carie è una delle malattie più diffuse al mondo, seconda solo alle malattie respiratorie quale causa di assenza dal lavoro, interessando più del 90% della popolazione adulta ed attestandosi attorno al 21,6% e al 43,1% rispettivamente nei bambini di 4 e 12 anni (dati Istat 2013). È quindi la più comune patologia cronica che affligge gli adulti e i bambini dei paesi industrializzati, 5 volte più comune dell’asma e 7 volte più diffusa delle allergie stagionali. Le lesioni cariose affliggono circa 2,5 miliardi di persone nel mondo, con 190 milioni di nuovi casi ogni anno.

Le carie sono dovute a un disequilibrio dell’ecosistema orale, che si determina quando le specie batteriche cariogene aumentano numericamente rispetto a quelle normalmente presenti nel cavo orale, a causa di un consumo troppo frequente di zuccheri semplici che ne alimentano la proliferazione. Tale cambiamento precede il segno clinico della malattia cariosa, che è rappresentato dalla demineralizzazione e dalla distruzione dei tessuti duri del dente provocati dagli acidi dei batteri cariogeni derivati dagli stessi zuccheri semplici. La sola terapia della lesione cariosa, ovvero l’otturazione o restauro dentale, ricostruisce la porzione danneggiata del dente, ma non ha alcun effetto sullo stato infettivo generale del paziente, in quanto non elimina i batteri cariogeni e la possibilità di sviluppare nuove lesioni cariose. Il trattamento odontoiatrico, quindi, è da considerarsi una conseguenza costosa di tale malattia, che però non riduce la sua morbilità, non avendo effetti preventivi. In sintesi, questo significa lavorare solo sugli effetti e non sulle cause dalla malattia.

Per migliorare la situazione, l’Accademia italiana di odontoiatria conservativa e restaurativa (AIC) è impegnata nella sensibilizzazione di dentisti e pazienti per un’efficace prevenzione e monitoraggio della carie, sviluppando il progetto “hAICarie” con la finalità di migliorare la salute orale, garantire un intervento precoce, monitorare e fidelizzare il paziente. La crisi economica, infatti, ha determinato un progressivo allontanamento dei pazienti dagli studi odontoiatrici, riducendo il numero delle visite periodiche specialistiche, sceso al 37,9% della popolazione italiana nel 2013 (dati Istat). Con la metà della popolazione mondiale che soffre delle conseguenze dovute a patologie orali non trattate, una corretta gestione della carie dovrebbe prevedere: a) una valutazione del rischio individuale di sviluppare nuove lesioni cariose b) l’applicazione di misure preventive atte a ridurre il rischio di nuove lesioni, c) l’arresto della progressione delle lesioni in fase iniziale, in modo da limitare gli interventi futuri, oltre che curarne gli esiti attivi.
Per perseguire questi obiettivi, negli ultimi anni l’Aic ha fortemente promosso lo sviluppo di nuove tecniche diagnostiche e preventive con lo scopo di migliorare il bagaglio culturale e clinico dell’Odontoiatra.
In questo contesto, oltre alle iniziative delle società specialiste del settore odontoiatrico, risulta importante la consapevolezza e il sostegno delle istituzioni pubbliche che, su scala nazionale, possono fornire programmi formativi ed educazionali per la popolazione. La sensibilizzazione dovrebbe, infatti, partire sin dall’età scolare per garantire un corretto stile di vita.
Per mantenere una buona salute orale è essenziale una prevenzione basata su igiene orale ed alimentare, così come è fondamentale il ricorso regolare ad un odontoiatra che, mediante visite periodiche, promuove la prevenzione e il trattamento precoce di eventuali lesioni cariose. Attenersi a scrupolosi protocolli preventivi può permettere costi sociali decisamente inferiori rispetto al trattamento della lesione cariosa stessa. Per questa via è possibile ridurre gli alti costi delle prestazioni odontoiatriche, traguardo difficile se troppo poco viene fatto per una accurata prevenzione.

30.07.19 - La salute orale passa dalle gengive.
  • Gengive
    La salute orale passa dalle gengive. La salute orale passa dalle gengive.

    La salute orale passa dalle gengive.

Un sorriso piacevole è imprescindibile dallo stato di salute dei tessuti gengivali che valorizzano forma e colore dei denti che accolgono. Gengive rosee, toniche e sane richiedono un monitoraggio periodico da parte dell’ Odontoiatra e dell’Igienista Dentale altre ad un’efficace gestione dell’igiene orale da parte del paziente.

Ecco 10 cose da sapere sulle malattie gengivali.

Click qui!

20.04.19 - Stili di vita.
  • health-wellness
    Stili di vita. Stili di vita.

    Stili di vita.

La Clinica Martin è sostenitrice del Progetto Stili di Vita proposto dalle più importanti Società Scientifiche internazionali.

Il controllo di fattori quali lo Stress, il fumo, la dieta e l’attività fisica contribuiscono in modo determinante al mantenimento di un corretto stato di salute psico-fisico generale, ma anche orale.

Riportiamo di seguito un opuscolo informativo che fornisce indicazioni generali su quali fattori influenzano la nostra salute. A volte basta poco per avere grandi risultati.

Click qui!

30.01.19 - La terapia implantare: un impegno condiviso.
  • Dental-Implants-Carmel-Mountain-Ranch-San-Diego
    La terapia implantare: un impegno condiviso. La terapia implantare: un impegno condiviso.

    La terapia implantare: un impegno condiviso.

L’implantologia intesa come atto clinico indicato per il ripristino di una dentatura andata perduta rappresenta un’ottima soluzione ma non può prescindere da una comunione di intenti tra paziente, Odontoiatra ed Igienista dentale. Solo in questo modo infatti è possibile garantire il mantenimento e successo della terapia negli anni.

Riportiamo di seguito un utile e breve approfondimento scientifico.

Click qui!

26.11.18 - Diabete e salute gengivale.
  • diabete-mellito
    Diabete e salute gengivale. Diabete e salute gengivale.

    Diabete e salute gengivale.

Da anni la ricerca scientifica supporta la tesi secondo cui il diabete risulterebbe essere un fattore prognostico negativo nella cura della parodontite. Risulta pertanto importante monitorare e controllare il diabete con l’aiuto del Medico curante anche per consentire una miglior gestione delle patologie gengivali.

Riportiamo di seguito un approfondimento proposto dalla Società Italiana di Parodontologia.

Click qui!

10.10.18 - L’amalgama dentale: la precisazione della commissione CAO.
  • amalgam
    L’amalgama dentale: la precisazione della commissione CAO. L’amalgama dentale: la precisazione della commissione CAO.

    L’amalgama dentale: la precisazione della commissione CAO.

“In merito alle allarmanti note veicolate da un servizio trasmesso da un noto programma televisivo, corre obbligo, quale organo ausiliario dello Stato, di manifestare il grave rischio che, così come è successo per altre forme di generalizzazioni o per vere e proprie bufale, si possa scatenare un fenomeno contrario alle buone intenzioni che certamente animano gli stessi propositori”.

Così la Cao (Commissione Albo Odontoiatri) nazionale commenta le reazioni scatenate da un servizio sull’amalgama dentale trasmesso da “Le Iene”.

“Un’eventuale richiesta – precisano dalla Cao -, frutto di paura incontrollata, di una rimozione generalizzata delle otturazioni (presenti nel cavo orale da anni in milioni di cittadini) in amalgama dentaria è fuori luogo, contraria ad ogni principio scientifico e costituisce, essa sì, il momento più critico per il rischio di assunzione e assorbimento di nano particelle di mercurio”..

“Va detto inoltre – rassicura la Cao – che la ricerca scientifica internazionale ritiene a tutt’oggi l’uso di questo materiale per otturazione assolutamente praticabile”.

“È necessario comunicare – concludono dalla Cao -, con assoluta puntualità, che il Ministero della Salute ha da tempo emanato direttive al riguardo, mai ad oggi ponendo al bando l’ amalgama dentaria. Il Medico Dentista è tenuto ad ottemperare alle direttive con scienza e coscienza, e anche questo caso  opererà in tal senso. Va detto per doverosa completezza di informazione, che, così come per qualsiasi prodotto di uso terapeutico, la comunità medica è consapevole che si possano verificare casi di intolleranza, anche gravi, e a questi casi specifici e percentualmente limitati va fornita la massima attenzione e risposta. Spetta però allo stesso Ministero stabilire se un farmaco o un qualsiasi materiale terapeutico possieda o meno i requisiti per il corretto e sicuro utilizzo. Non compete certo al singolo medico, pur doverosamente attento alla presa in carico della persona ed alla sicurezza delle cure, l’obbligo di escludere da un possibile piano terapeutico, a propria discrezionalità, un farmaco/prodotto/ materiale che il Sistema Sanitario (sentito il parere di importanti organismi, quali il Consiglio Superiore di Sanità, l’Accademia e la Comunità Scientifica) ritiene appropriato”.

01.10.18 - Ottobre: mese della Prevenzione Dentale.
  • shutterstock_38545870_CROP
    Ottobre: mese della Prevenzione Dentale. Ottobre: mese della Prevenzione Dentale.

    Ottobre: mese della Prevenzione Dentale.

Come ogni anno la Clinica Martin aderisce all’iniziativa dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani (ANDI) in collaborazione con Mentadent. Dal 1 al 31 Ottobre sarà possibile usufruire di una visita dentistica gratuita sia per gli adulti che per i giovani pazienti.

Studio Dentistico Pordenone Studio Dentistico Cordenons Dentista Pordenone Dentista Cordenons Dentisti Pordenone Dentisti Cordenons Clinica Odontoiatrica Pordenone Clinica Odontoiatrica Cordenons Clinica Odontoiatrica Clinica martin