Come molte altre discipline mediche anche l’Odontoiatria ha subito l’avanzata delle nuove tecnologie che la scienza propone e l’integrazione delle stesse nelle routinarie procedure diagnostiche e terapeutiche.

Il mondo digitale sta reinventando la presa delle impronte tramite l’utilizzo di scanner intraorali in sostituzione ai tradizionali materiali da impronta. È possibile l’acquisizione di impronte digitali su denti destinati ad una riabilitazione protesica con corone o ponti, ma anche su impianti. L’ausilio di nuove tecnologie, inserite all’interno di questi sistemi di lettura di nuova generazione, aumenta la precisione della rilevazione fornendo un contestuale miglior comfort al paziente.

L’utilizzo di strumenti digitali comporta notevoli vantaggi al flusso del lavoro: l’immediata visualizzazione dell’impronta acquisita e l’invio delle impronte digitali al laboratorio odontotecnico offre la possibilità di poter discutere dei casi clinici in tempo reale ed eseguire eventuali modifiche nell’immediato, ottimizzando al meglio le sedute odontoiatriche.