Descrizione

La terapia conservativa si occupa della prevenzione e della terapia delle lesioni dentali sia congenite (elementi conoidi, discromie) sia acquisite (carie, abrasioni, traumi) mediante il ripristino morfologico e funzionale del dente con tecniche adesive e materiali resinosi (resine composite) completamente atossici (o biocompatibili) ed estetici.
In base all’entità della perdita di tessuto dentario possono essere utilizzate tecniche ricostruttive dirette, eseguite dal clinico direttamente alla poltrona o, in caso di maggior compromissione, indirette, con la realizzazione odontotecnica di intarsi, manufatti che riproducono l’intera porzione dentaria andata perduta che verranno successivamente cementati sull’elemento dentario.
L’Odontoiatria Conservatrice deve essere accompagnata da misure di profilassi personalizzate ad ogni paziente al fine di impedire le recidive delle lesioni cariose.