Descrizione

L’ortodonzia è una disciplina che si occupa della prevenzione, della diagnosi e della terapia delle disarmonie dentali e muscolo-scheletriche generatesi durante la crescita e lo sviluppo del paziente che determinano alterazioni sia della funzione del sistema masticatorio che dell’estetica del sorriso.
Si rivolge sia ai piccoli pazienti, con l’obiettivo di guidare lo sviluppo dentale e dei mascellari, eliminando quei fattori che possono influire negativamente sulla crescita corretta, sia al paziente adulto, risolvendo problemi legati alla funzione e all’estetica dentale.
Oggigiorno l’ortodonzia è accompagnata dall’utilizzo di materiali e metodologie che hanno ridotto in maniera consistente i tempi di trattamento e il diconfort psicofisico per il paziente, anche mediante l’adozione dell’Ortodonzia invisibile (Invisalign) che consente trattamenti efficaci e allo stesso tempo estetici con l’impiego di mascherine trasparenti.
La diagnosi di malocclusione viene fatta attraverso uno studio del caso che consente una corretta programmazione del piano di trattamento il quale, nel caso del bambino, viene esposto possibilmente ad entrambi i genitori. Il momento migliore per iniziare il trattamento dipende dal tipo e dalla gravità delle malocclusioni; oggi tendiamo a trattare precocemente i casi in cui è presente un difetto di tipo scheletrico che potrebbe aggravarsi con la crescita; per questa ragione l’età più indicata per una prima visita ortodontica riteniamo sia quella dei 3-4 anni.
Una prima fase di trattamento svolta in dentatura mista (decidua e permanente) permette di correggere totalmente o in parte delle disarmonie dentali e scheletriche che, se non corrette in fase di crescita, potranno complicare notevolmente i trattamenti futuri. È comunque imprescindibile la collaborazione tra l’odontoiatra e il bambino, al fine di raggiungere assieme gli obbiettivi prefissati nel minor tempo possibile.