Molti ignorano che le patologie dentali non sono soltanto quelle legate a fenomeni di origine cariosa o parodontale: la perdita di elementi dentari può condurre a problematiche algico-disfunzionali all’articolazione temporo-mandibolare con conseguenti dolori accompagnati da vertigini oppure mal di schiena, mal di testa o emicranie. A queste si associano altri disturbi, come il bruxismo o il serramento, che affliggono buona parte della popolazione e che rappresentano la manifestazione stomatologica di problematiche psico-fisiche dovute allo stress della quotidianità.

Conservare sana la dentatura, quindi, non rappresenta solo un obbiettivo estetico, ma una pratica che ci permette di stare meglio ed avere una migliore qualità della vita.